Xiaomi verrà quotata in borsa a Honk Kong
Android Curiosità Social & Community Xiaomi

Xiaomi, la passione dei propri Fan è enorme, ma fino a che punto?

È indiscutibile che, in questo preciso periodo, Xiaomi sia uno dei brand più in crescita, sia dal punto di vista produttivo, che lato vendite e fatturati.

La strategia dell’azienda cinese è ben chiara, portare avanti un vero e proprio ecosistema completo dalla A alla Z: Smartphone, accessori Audio e per il Fitness, domotica, lampadine Smart, addirittura spazzolini elettrici o asciugamani. Questi sono solo esempi del vasto catalogo di prodotti Xiaomi, che magari potremo vedere anche tra qualche mese in Italia, quando sarà aperto lo Xiaomi Store a Milano.

Negli ultimi tempi, quindi, ha saputo creare una sorta di fidelizzazione con i propri clienti. Chi acquista un loro prodotto, molto probabilmente ne prenderà anche un altro, innescando poi una reazione a catena che porterà il proprio portafoglio a prosciugarsi in pochissimo tempo. Ciò è dovuto specialmente all’Hardware utilizzato, di buonissima fattura, (alcuni accessori come lampade e auricolari sono fatti in collaborazione con aziende come Philips o 1More), e prezzi tutto sommato bassi.

Ecosistema Xiaomi
L’ecosistema Xiaomi | Evosmart.it

Quindi è quasi scontato che, attorno al marchio, si sia creata una Fanbase molto affezionata. I numeri del marchio sono molto minori rispetto alla concorrenza, sia in Occidente che Oriente, eppure i Fan Xiaomi si fanno sentire e si possono considerare come tra i più appassionati nel mondo tecnologico, tali da far apparire il marchio ben “più grande” rispetto a quanto lo sia nella realtà oggettiva dei fatti.

Fino a che punto si può spingere la passione dei Fan verso un marchio?

Ci poniamo questa domanda perché al giorno d’oggi si può notare come alcune persone abbiano un rapporto di amore quasi morboso verso un marchio tecnologico. Quante volte abbiamo visto i fan di un’azienda difenderla a spada tratta, anche nei casi in cui ha oggettivamente sbagliato? Molte volte, e questo è un caso presente non solo in ambito Smartphone, ma anche in quello Gaming, con la famosa Console War.
C’è un caso però, che riguarda proprio Xiaomi, che ha quasi dell’incredibile: in Indonesia, nazione dove Xiaomi ha un ottimo seguito, come anche in India o altri Paesi Asiatici, una coppia ha chiamato la propria figlia “Xiaomi”. Seppur sia una pratica effettuata spesso su celebrità e sportivi ad esempio, forse mai si era vista su un Brand tecnologico.

Il certificato di nascita della bambina chiamata Xiaomi | Evosmart.it

Che sia solo il presagio del grande “boom” mediatico di Xiaomi nei prossimi anni? Certo, il mercato al giorno d’oggi è saturo e i brand fanno sempre più fatica ad evidenziarsi, eppure con delle ottime strategie di marketing, Huawei è riuscita a diventare uno dei brand più influenti in ambito smartphone, e le vendite mostruose in Italia lo dimostrano.

Xiaomi stessa sta “sbarcando” in nuovi territori e senz’altro si farà sentire anche in ambito pubblicitario, aspetto fondamentale se vorrà stare sul pezzo (vero Sony e HTC?).
Xiaomi è già stata molto influente nei riguardi dei competitors nel 2016, anno in cui ha presentato Mi Mix, dando via alla moda dei Borderless, che in futuro riesca ad essere così influente anche sull’utenza, e non solo su quella di nicchia? Nel nostro piccolo, in Italia, potremo già capire se Xiaomi è destinata a fare il botto, ormai il marchio è ufficialmente nella nostra Penisola. Il tempo saprà dirci come andrà a finire, sperando che non si vadano a creare delle veri e propri gruppi di fanatici del marchio, come vediamo spesso su brand come Samsung o Apple. Questo non farebbe bene né al mercato, né a Xiaomi stessa.

Via: Gizchina.com

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più