Android Firmware e OS Novità

LG promette aggiornamenti fulminei con il nuovo Software Update Center

LG e gli aggiornamenti non hanno avuto sempre un buon rapporto, in questi anni. Guardando il recente passato, abbiamo visto come, su LG V30, Android 8.0 Oreo sia arrivato solo dopo mesi dal lancio, quando poteva essere già rilasciato sul mercato con questa base di Android, come visto con Sony o HTC, ad esempio. Su LG G6 ci sono stati periodi senza apparente supporto, da Agosto fino a Novembre non ha ricevuto neanche un Update, e per Android 8.0 dovremo aspettare ancora qualche settimana. Ci sono stati anche rari casi di Update fulminei, come con LG G5 e Android 7.0 Nougat, ma nel complesso non si può dire che LG offra un supporto nel tempo al pari di tanti avversari, come la stessa Samsung.

Eppure c’è uno spiraglio dietro l’angolo. LG sta per inaugurare il cosiddetto “Software Upgrade Center”, con sede nel LG Science Park, una struttura in cui un Team specializzato si occuperà a sviluppare e rilasciare Update molto più veloci e costanti. Tra le intenzioni c’è anche quella di cercare di portare aggiornamenti più stabili, senza quei classici Bug o instabilità lato batteria di cui siamo abituati.

Il nuovo Software Upgrade Center non sarà destinato solo al mercato chiave dell’azienda, la Corea del Sud, ma in tutto il mondo. Sembra che finalmente LG stia ascoltando l’utenza, dopo anni di critiche.
E tra l’utenza in questione, vi è anche il sottoscritto. Possessore di LG G6 da Giugno scorso, ho notato chiaramente una certa passività del brand Sudcoreano nel supportare tale dispositivo, e bisogna pur considerare che si tratta di un dispositivo da 750 euro al lancio.

QUINDI UPDATE PIÙ RAPIDI E STABILI, MA COSA MANCA ANCORA A LG?

LG V30
LG V30 e la LG UX 6.1 | Evosmart.it

Volendo fare una lista di ciò che, secondo il sottoscritto, manca ancora ad LG per competere sul mercato odierno, direi:

  • Snellire la UI: seppur la LG UX 6.0 sia molto più vicina ad Android Stock rispetto al passato, si percepisce ancora una certa pesantezza nella UI e ancora troppi processi in background di sistema. Per fare un esempio, su LG G6 ho sperimentato anche delle ROM alternative, ebbene, su quelle basate su Android Stock il consumo in RAM è minore di 1 GB in media, e i processi in background sono meno della metà.
  • Puntare su HW al top: con LG G6 il brand ha puntato al risparmio, con un SoC dell’anno prima, Gorilla Glass 3 per l’anteriore e sensori per le Cam obsoleti e piccoli. Su LG V30 c’è stato un passo in avanti, ma lato sensori rimane ancora questo problema, seppur il telefono sia dotato di ottiche eccellenti. Gli LG non costano poco, quindi ci aspettiamo Hardware al Top in tutto.
  • Garantire l’assenza di problemi Hardware: conosciamo tutti la questione Bootloop su LG G4, Nexus 5X e LG V10, l’utenza ha ancora il timore di acquistare un prodotto fallato o che prima o poi smetterà di funzionare all’improvviso. Lo stesso LG V30 presenta alcuni problemi al Display, tra cui la poca uniformità di luminosità del pannello, aspetto da non sottovalutare su un telefono da 900 euro di listino.

In definitiva si può dire che LG debba ancora fare molta strada per raggiungere, a mio parere, i competitor, se lato Update possiamo avere garanzie su un miglioramento oggettivo, lato HW e UI non possiamo aspettarci al 100% un cambiamento in positivo.

Quello che sappiamo, è che LG G7 ThinQ è ormai imminente. Questo dispositivo può essere già un buon esempio per valutare gli eventuali progressi di LG.

Leggi anche: Evan Blass rivela in anteprima LG G7 ThinQ

Via: AndroidCommunity

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più