Apple Firmware e OS Novità

Le novità di macOS 10.14 Mojave!

Apple ha presentato, come di consueto, al WWDC 2018 le novità software che la casa della Mela andrà ad introdurre nelle prossime versioni dei sistemi operativi. La conferenza, dedicata a stampa e sviluppatori è stata trasmessa in Live dalle ore 19:00 italiane, visibile sul sito di Apple.

Le novità che riguardano macOS sono davvero tante, alcune davvero interessanti, altre un po’ meno, ma che comunque vanno a migliorare l’esperienza d’uso quotidiana del sistema operativo per i computer del colosso di Cupertino. Siccome c’è tanta carne al fuoco, iniziamo subito!

Innazitutto, come avrete notato dal titolo, Apple ha deciso di modificare il nome della release: dopo 4 generazioni di OS “montanari”, siamo passati ad altri paesaggi degli Stati Uniti d’America, in questo caso il deserto del Mojave.

macOS Mojave si mostra
Il nuovo nome di macOS | Evosmart.it

APPLE PRESENTA IL NUOVO MAC OS : VEDIAMO COM’È FATTO!

 

DYNAMIC DESKTOP

Il nuovo OS introduce alcuni dettagli estetici davvero accattivanti, quali una modalità “Dynamic Desktop” che cambia lo sfondo in base all’ora del giorno, visualizzando la stessa foto in diversi momenti della giornata.

Dynamic Desktop Mojave
Dynamic Desktop | Evosmart.it

DARK MODE

Finalmente Apple ha deciso di introdurre una vera “Dark Mode” all’interno del suo OS, che permette di impostare un tema nero su tutta l’interfaccia del sistema operativo, e non solamente su Dock e Status Bar come era stato possibile fino ad oggi. Sicuramente questo apre nuove possibilità di personalizzazione, permettendo di poter cambiare il look di ogni singola app macOS.

Dar
Dark Mode su macOS Mojave | Evosmart.it

Questa “Dark Mode” sembrerebbe essere davvero interessante, e potrebbe dare quel pizzico di look cattivo che finora veniva a mancare su macOS.  Qua sotto trovate una galleria che contiene tutte le schermate della “Dark Mode” viste durante il Keynote.

DARK MODE SU XCODE

Anche il tool per sviluppatori Xcode, che vi permette di creare progetti ed applicazioni per macOS, iOS, tvOS e watchOS nei linguaggi C, C++ Objective-C e Swift si veste di nero. Questa feature è sempre stata bramata da tutti gli sviluppatori attivi nell’ambito Mac / dispositivi mobile Apple, anche per una mera questione “ergonomica”. Finora infatti era possibile cambiare soltanto lo sfondo dell’editor di Xcode, creando dei fastidiosi contrasti tra colori scuri e chiari. Ora finalmente Apple sembra aver capito le necessità degli sviluppatori e ha integrato questa funzione nella nuova versione di Xcode.

Xcode Dark Mode
Dark Mode anche per Xcode | Evosmart.it

DESKTOP STACKS

macOS Mojave introduce anche una feature per aiutarci a mantenere il desktop ordinato, chiamata “Desktop Stacks”. Essa crea delle pile di file dello stesso tipo, simili alle “Stack” che si trovano nel Dock dei Mac, che dovrebbero aiutare a ridurre la confusione sul desktop raggruppando tutti questi elementi insieme. Si potrà poi visualizzarne il contenuto con un semplice doppio click.

Desktop Stacks
Ecco i Desktop Stacks | Evosmart.it

ANTEPRIME NEL FINDER

Anche il Finder è stato migliorato in questa nuova release, e va ad introdurre le anteprime delle immagini ed una sidebar in grado di condensare una serie di informazioni utili sul tipo di file, quali nome, estensione, dimensione ecc. in un unico luogo, immediatamente visibile tramite la selezione del file stesso. La funzione di anteprima dispone inoltre di una funzionalità molto interessante, che può tornare utile ad esempio in campo business, quando è necessario apporre loghi su file PDF o immagine: Watermarking permette infatti l’inserimento automatico del proprio logo sui documenti che saranno selezionati.

Anteprima con sidebar | Evosmart.itAnteprime Finder | Evosmart.itSidebar watermarking | Evosmart.itSidebar del Finder | Evosmart.it

MIGLIORAMENTI A QUICK LOOK

Anche Quick Look (anteprima con Barra Spaziatrice / Pressione su Force Touch) è stato aggiornato, ed introduce un Editor per immagini all’interno dell’anteprima, e un Video Trimmer (un piccolo software che vi permette di tagliare i video direttamente dall’editor). Questa versione di macOS sembra davvero puntare tutto sulla produttività, e questo è un bene!

Apertura presentazione Quick look

Editor Video Quick Look | Evosmart.itEditor Immagini Quick Look | Evosmart.it

SCREENSHOT EDITOR

Una delle funzionalità più utilizzate su macOS per quanto riguarda la produttività quotidiana sembrerebbe essere la possibilità di acquisire velocemente screenshot. Apple ha messo le mani anche qui, fornendo un editor rapido utilizzabile subito dopo la cattura dello screenshot ed alcune opzioni di condivisione diretta, per facilitare la condivisione dei contenuti.

Editor immagini catturate | Evosmart.itOpzioni e modalità screenshot | Evosmart.itScreenshot editor | Evosmart.it

CONTINUITY

Continuity è stato migliorato, ed ora supporta l’integrazione con altre applicazioni, permettendo di creare effetti molto carini tramite l’utilizzo della fotocamera frontale del proprio iPhone, oppure di scannerizzare documenti attraverso la fotocamera del proprio dispositivo Apple mobile, senza alcuna necessità di configurazione.

Effetto selfie con Continuity | Evosmart.itScansione di un documento con Continuity | Evosmart.it

NUOVE APP DERIVATE D iOS

Apple ha inoltre introdotto in macOS alcune applicazioni che prima erano esclusiva della versione mobile del sistema operativo dei dispositivi della mela, come la Borsa (Stock), News, Memo Vocali e HomeKit. Esse si sono poi rivelate anche dei test per un nuovo sistema di API che permette il porting praticamente seamless tra le applicazioni iOS e macOS (e viceversa).

Stocks Mac | Evosmart.itMemo Vocali Mac | Evosmart.itHomeKit Mac | Evosmart.itNews Mac | Evosmart.it

SICUREZZA E PRIVACY

Apple ha mostrato anche come sia davvero attenta a tutto ciò che concerne la sicurezza e la privacy dell’utilizzatore del loro prodotto. L’introduzione dell’autenticazione a due fattori a livello di sistema ed altri accorgimenti testimoniano il vero impegno della compagnia in questo campo che oggi è davvero molto chiacchierato.

AUTENTICAZIONE A DUE FATTORI

L’autenticazione a due fattori, integrata a livello di sistema, permette un’estesa protezione di dati sensibili e contenuti in moltissime app del sistema operativo, e grazie ad una API, l’integrazione in app di terze parti.

Autenticazione a due fattori | Evosmart.it
App protette

Una nuova opzione di Safari vi permette inoltre di bloccare tramite un semplice pop-up le Web app che utilizzano cookie per approfondire la conoscenza dell’utente e raccogliere dati, che permettono poi ai siti web di mostrare pubblicità ed annunci mirati all’utente che sta navigando.

Prompt disattivazione web app | Evosmart.it

Una nuova feature di sicurezza permette inoltre di mascherare la Fingerprint (una traccia che viene lasciata durante la navigazione, che include una descrizione praticamente unica del proprio dispostivo), trasmettendone una falsa, che risulta identica per tutti i Mac attivi sul web!

Mascheramento fingerprint | Evosmart.it

MAC App Store

Apple ha deciso anche di rinnovare la grafica del Mac App Store, un po’ com’è accaduto lo scorso anno su iOS 11. Integra ovviamente il supporto alla Dark mode ed il menù di navigazione è stato reso più semplice e graficamente più accattivante.

Mac App Store rinnovato | Evosmart.it

OTTIMIZZAZIONE GPU ESTERNE

Mojave inoltre dovrebbe portare una serie di miglioramenti nell’ottimizzazione delle API Metal che aggiungono il supporto alle GPU Esterne sui Mac, permettendo ai task che fanno uso di video rendering di essere portati a termine molto più velocemente. Nelle slide viene mostrato un esempio di DaVinci Resolve, che migliora nettamente con l’utilizzo del nuovo sistema operativo.

Slide di esempio su DaVinci Resolve:

MACHINE LEARNING, CORE ML 2 E CREATE ML

All’interno di Mojave verrà anche aggiornato il framework di Machine Learning di Apple, CoreML, che ora diventa CoreML 2, ed introduce Create ML, ovvero una interfaccia per creare task di Machine Learning senza avere le conoscenze matematiche ed informatiche necessarie. Inoltre introduce il supporto a Metal, per accelerate i task di Training dei modelli tramite l’utilizzo della GPU.

Viene introdotto un playground interattivo all’interno di Xcode, che permette di interagire con il proprio modello di apprendimento in tempo reale, apportando modifiche che hanno un riscontro immediato, il tutto tramite una semplice API che permette di interfacciarsi con Core ML 2 tramite l’utilizzo del linguaggio Swift.

Playground Machine Learning Xcode | Evosmart.it

L’utilizzo delle API Metal in combinazione con Core ML permette di ridurre i tempi di training su tutti i Mac, anche sfruttando una eventuale GPU esterna collegata al proprio dispositivo, rendendo possibile lo sviluppo di nuovi modelli in tempi più brevi. Inoltre, Core ML 2 promette una riduzione della dimensione dei modelli per salvare spazio sullo Storage del proprio computer.

SEAMLESS PORTING DELLE APP

Ed ecco qui l’ultima, ma davvero molto interessante, feature di macOS Mojave: il seamless porting delle applicazioni tra iOS e macOS. Apple è riuscita infatti in qualche modo ad integrare tutti quegli strati di API in comune tra i due sistemi, permettendo così agli sviluppatori di portare le proprie applicazioni tra i vari dispositivi riducendo il carico di lavoro!

Disponibile per gli sviluppatori dal prossimo anno | Evosmart.it

Il seamless porting sarà disponibile per gli sviluppatori dal 2019, come potete vedere, e sarà testato in due diverse fasi. La prima è già completata, ed è stata una fase di sviluppo interno che ha permesso di portare tutte le app iOS che sono integrate all’interno di Mojave (ad esempio, Memo Vocali).

App portate su Mojave | Evosmart.it

Ed ecco una semplificazione grafica del funzionamento del seamless porting.

Seamless Porting, il funzionamento | Evosmart.it

ALTRE PICCOLE NOVITÀ

La nuova release introduce anche un grande numero di feature un po’ più di “basso livello”, quali il supporto di APFS (Apple File System) ad Hard disk e Fusion Drive e le Favicon (icone dei preferiti) sui banner delle schede di Safari.

Feature Mojave | Evosmart.it

Per ora è tutto, fateci sapere qua sotto nei commenti che cosa ne pensate di questa nuova release di macOS, e cosa ne pensate delle scelte di Apple che riguardano le novità presentate in questo WWDC 2018!

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più