Android Pie copertina
Android Novità

Google rilascia la versione finale di Android P: si chiama Pie

Sono ormai mesi che si parla ininterrottamente di Android P, di come sarà la release finale, e su quali device essa arriverà per prima. Abbiamo potuto assaporare la nuova versione di Android sin dalla seconda Developer Preview, grazie al programma Open Beta di Google. La nuova versione di Android si presenta come un sostanziale redesign dell’interfaccia e di alcune feature tecniche nascoste, come il sistema di runtime.

Oggi, Google ha rilasciato con sorpresa la versione finale di Android 9.0 Pie. È questo il nome scelto dalla casa di Mountain View, che anche quest’anno ha deciso di non abbandonare la traduzione della nomenclatura dei dolci. La data di rilascio di Android Pie era stata erroneamente predetta, infatti inizialmente si pensava che il rilascio della versione finale sarebbe avvenuto il 20 agosto 2018.

GOOGLE RILASCIA ANDROID P IN VERSIONE FINALE: SI CHIAMA PIE!

Logo Android Pie
Logo Android Pie | Evosmart.it

Google ha invece anticipato di ben 14 giorni, dimostrando come la sensazione di maturità che si aveva utilizzando le ultime beta non era soltanto un’impressione, ma bensì il reale stato delle cose. I possessori di Google Pixel inizieranno a ricevere l’aggiornamento nelle prossime ore e potranno godere sin da subito di tutte le funzionalità offerte dal nuovo sistema operativo della casa di Mountain View.

Google ha dichiarato che i device che facevano parte del programma Open Beta, come OnePlus 6, Sony Xperia XZ2, Xiaomi Mi MIX 2S, riceveranno l’aggiornamento alla versione finale nell’autunno di quest’anno, mentre tutti gli altri a seguire. I dispositivi che supportano Project Treble sono i privilegiati e seguiranno a ruota i Pixel e i dispositivi Open Beta, quindi possiamo aspettarci un rilascio degli update entro fine anno.

Non dimentichiamo come Android P sia stata la prima release del robottino verde a vantare di un programma Open Beta non limitato ai device Google, e questo ha probabilmente accelerato lo sviluppo di Android a tal punto da poter permettere a Google di anticipare il rilascio di parecchie settimane rispetto al passato. Ricordiamo inoltre che Android P può essere installato anche su device non ufficialmente supportati grazie ai ragazzi di XDA-Developers, che hanno portato una Generic System Image di Android P – per saperne di più leggi Android P Beta è stato portato su moltissimi dispositivi Treble-enabled! – in modo da farla funzionare su una serie di dispositivi non ufficialmente supportati.

Fateci sapere qua sotto nei commenti se avete già ricevuto la notifica di aggiornamento e se il nuovo nome di Android 9.0 vi piace!

Fonte: Wired

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più