Android Leaks

Galaxy Note 9 ha già un nome in codice. Sarà ancora lui il re del mercato?

Ormai lo sappiamo la serie Galaxy Note è diventato un’icona oltre ad un sinonimo di produttività all’ennesima potenza. Note 8 ha saputo rissolevare il nome della serie (se non addirittura dei Samsung stessa), dopo la brutta parentesi del suo predecessore che, per quanto ad un primo impatto potesse sembrare perfetto, si è rilevato un vero buco nell’acqua, forse uno dei punti più bassi mai raggiunti dalla casa sudcoreana.

Ed è proprio sull’onda della ripresa e degli ottimi volumi di vendita di Galaxy S9, che il noto leaker Evan Blass pubblica su Twitter quello che potrebbe essere il nome in codice con cui si comincia già ad indentificare negli uffici di Sammy, il nuovo phablet della serie Note.

Il nome in codice di Galaxy Note 9 (SM-N960U) è “Crown”, come la corona che ha intenzione di mettere su di esso una volta uscito sul mercato diventando il re del panorama mobile.

Come di consueto la presentazione dovrebbe avvenire in estate tra Luglio e Agosto, mentre il quadro delle specifiche tecniche comincia sempre più a delinearsi nei rumors che incominciano a trapelare in rete.

Per quanto riguarda il display si parla di un’unità da ben 6.3″ che monterà un pannello Super AMOLED con aspect ratio 18,5:9. Per quanto concerne le caratteristiche tecniche verrà adottato un SoC Qualcomm Snapdragon 845 per il mercato americano, mentre per il mercato internazionale Samsung punterà sul SoC che abbiamo visto in azione sul Galaxy S9, ovvero l’Exynos 9810. Completano il quadro della scheda tecnica 6 GB di RAM uniti a ben 128 GB di memoria interna il tutto alimentato da una batteria da ben 4.000 mAh. Il comparto fotografico dovrebbe essere il medesimo visto su Galaxy S9 Plus con un doppio sensore posteriore da 12 MP. Non manca certo una fotocamera frontale da 8 MP che andrà ad integrare un rinnovato scanner dell’iride.

Speriamo inoltre che sia la volta buona che Samsung introduca il sensore di impronte sotto il display, lasciando pulita la parte posteriore senza mettere il sensore in posti impossibili da raggiungere.

Via Phonearena

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più